Sempre più aziende stanno adottando intimidazioni di vario tipo per costringere quei lavoratori, scettici nei confronti della vaccinazione, a sottoporvisi, costringendoli nei fatti a scegliere tra vaccinarsi o essere sospesi o licenziati, affiancando arbitrariamente o addirittura allargando la platea dei lavoratori sanitari già obbligati dalla legge76/2021.
Confindustria, pur di garantirsi continuità nella produzione e nella vendita delle merci, non esita a proporre il Green Pass obbligatorio per tutti i dipendenti.

Come FLMU, pur aderendo convintamente alla campagna per la liberazione dei vaccini dai brevetti e dai profitti privati ovunque nel Mondo, nel contempo e senza entrare nel merito di contrapposizioni scientifiche e mediche che non sono di nostra competenza, affermiamo che su questo tema ogni forma di ricatto e di imposizione sia inaccettabile.

Per questo riteniamo che vaccini anti Covid 19, per quanto importanti nell’affrontare la diffusione della Sars Cov 2, debbano essere somministrati esclusivamente dietro consenso libero ed informato del lavoratore o del cittadino interessato.
I principi cui facciamo riferimento sono che il corpo umano è INVIOLABILE e la salute personale NON È SACRIFICABILE neppure per la Tutela della Salute PUBBLICA.

I riferimenti giuridici che ci sostengono sono molti, tra i quali:
Codice di Norimberga, 1947: “la somministrazione di farmaci (i vaccini lo sono) contro la volontà del soggetto è un crimine contro l’umanità”.
Oviedo, 2000: “un trattamento sanitario (come il vaccino) può essere praticato solo se l’interessato ha dato il suo consenso libero e informato”.
Art. 32 della Costituzione: “…nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento medico se non per disposizione di legge.”
Corte Costituzionale – Sentenza 308/1990: “Non è ammesso il sacrificio della salute individuale a vantaggio della collettività”.

È quindi evidente la ferita alla democrazia e alle norme costituzionali provocata dal metodo ricattatorio attraverso il quale viene estorto un consenso che non è più libero: se non obbedisci non lavori e non mangi.

La FLMU si è sempre battuta in difesa dei diritti dei lavoratori è continuerà sempre a farlo sia nei confronti del padrone sia nei confronti dei governi subalterni ai poteri forti.
E se il loro unico interesse è sottomettere tutti ad un sistema basato sul profitto e lo sfruttamento dell’uomo e dell’ambiente, il nostro dovere è opporci. Il nostro obiettivo è il cambio del sistema! Mostra meno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *