Alcune cooperative utilizzano per il servizio notturno in comunità, gruppi appartamento e case di riposo, la cosiddetta “notte passiva”, ovvero costringono le lavoratrici e i lavoratori a lavorare di notte senza la giusta retribuzione.
In due cooperative della provincia di Cuneo abbiamo posto fine all’utilizzo della “notte passiva”, con recupero della retribuzione sottratta, mentre con una terza, la C.O.S. di Alba, che utilizza il vergognoso espediente, stiamo intentando una causa per il riconoscimento delle ore effettuate come ore ordinarie.

ultimo volantino:

basta, la notte passiva è illegale

memoria: notte passiva in diritto, etica, organizzazione del lavoro

lotte passate, lotte in corso

sentenze recenti:

CUB Sanità Liguria: nuova sentenza vittoriosa sulle “notti passive” 30 giugno 2022